Naviga

Comunicati stampa

Lollobrigida: settimana della Cucina Italiana nel Mondo miglior biglietto da visita per promuovere le nostre eccellenze

(10.11.2023)

 

"La cucina italiana il miglior biglietto da visita dell'offerta che l'Italia pu presentare", cos il Ministro dell'Agricoltura, della Sovranit Alimentare e delle Foreste, Francesco Lollobrigida, in occasione della presentazione de 'La Settimana della Cucina italiana nel mondo', giunta all'ottava edizione con il titolo ''A tavola con la cucina italiana: il benessere con gusto''.L'evento - che ha catalizzato oltre mille iniziative per sostenere l'export, promuovere il turismo e valorizzare la cultura culinaria italiana in tutto il mondo - stato presentato oggi presso la Sala delle Conferenze Internazionali della Farnesina ed ha visto la collaborazione di esperti interlocutori della filiera produttiva agro-industriale italiana, tra i quali Ice, Filiera Italia e Federazione Italiana Cuochi. 
Durante la conferenza, il Ministro Lollobrigida ha sottolineato l'impegno dell'Italia sottolineando che "Nel mondo esistono due scuole di pensiero: da una parte c' chi vuole garantire cibo a tutti, dall'altra chi vuole garantire buon cibo a tutti, come l'Italia".
"Le produzioni che standardizzano fanno cibo carburante - ha continuato il Ministro - mentre noi crediamo che il modello italiano, fatto di qualit e benessere, sia il modello di sviluppo da esportare".
"Attraverso i nostri 250 mila ristoranti diffusi in tutto il mondo, abbiamo la possibilit - ha detto Lollobrigida - di spiegare che la cucina italiana una cosa seria, va fatta con prodotti certificati, a dispetto di quella criticit che noi subiamo, come 'l'italian sounding', cio l'utilizzo di prodotti che nulla hanno a che fare con la nostra tipicit e vengono spacciati invece per prodotti italiani".
"Ricordo - ha concluso Lollobrigida - che con i Ministri Sangiuliano e Tajani abbiamo promosso la candidatura della cucina italiana a patrimonio Unesco, per proteggere questo nostro patrimonio. Un'iniziativa importantissima che ci vede impegnati per proteggere la nostra storia e le nostre tradizioni".

torna all'inizio del contenuto