Naviga

Comunicati stampa

Foto

Pac: Italia via alla semplificazione per oltre 550 mila "piccoli agricoltori"
(10/10/2015)

 
Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali e Agea hanno adottato tutti i provvedimenti necessari per semplificare al massimo il regime dei cosiddetti "piccoli agricoltori" definito dalla nuova Politica agricola comune europea.

La scelta coinvolge ben 550 mila agricoltori italiani che potranno cos beneficiare di vantaggi evidenti: meno burocrazia e taglio degli adempimenti amministrativi, esonero dal greening e dalla condizionalit. Dal 2016, poi, non sar pi necessario ripresentare la domanda se non cambia nulla in azienda. Gli aiuti spettanti a queste piccole imprese ammontano complessivamente a circa 290 milioni di euro, che potranno essere gestiti con maggiore semplicit anche dall'Amministrazione senza rinunciare ai doverosi controlli nella fase di erogazione, anzi rafforzando questa operativit.
Per facilitare l'adesione al nuovo sistema semplificato, tutti gli agricoltori che nel 2015 riceveranno un aiuto stimato inferiore a 1.250 euro, sono stati inseriti automaticamente nel "regime dei piccoli agricoltori" e continueranno cos a ricevere lo stesso aiuto senza ulteriori adempimenti fino al 2020.Anche chi ha diritto ad un aiuto superiore a 1.250 euro, pu scegliere di optare per il sistema semplificato richiedendolo entro il 15 ottobre 2015 ad Agea o agli organismi pagatori regionali, secondo le modalit operative disponibili sui siti degli enti.
"Abbiamo fatto una scelta forte - ha dichiarato il Ministro Maurizio Martina - in coerenza con il nostro programma di semplificazioni "Agricoltura 2.0", con la quale puntiamo ad un taglio netto delle 100 giornate che le imprese agricole spendono in burocrazia. Con questa operazione i piccoli agricoltori non dovranno perdere pi tempo e risorse dietro a adempimenti amministrativi. Se non cambia nulla in azienda riceveranno gli aiuti fino al 2020 senza altre domande. Non ci fermiamo qui: abbiamo gi chiesto al Commissario Ue Phil Hogan di rendere pi semplici le regole della Pac in una revisione da fare in tempi brevi". 
 
LE INFORMAZIONI OPERATIVE
 
Gli agricoltori che hanno presentato la domanda unica a giugno 2015 e che hanno diritto all'assegnazione dei diritti all'aiuto possono ora aderire al regime, presentando una domanda di adesione presso l'Organismo pagatore competente entro il 15 ottobre 2015.

Si evidenzia che chi non entrer nel regime dei piccoli agricoltori entro il 15 ottobre 2015, non potr pi accedervi in una fase successiva. L'agricoltore che aderisce pu decidere di recedere dal regime dei piccoli agricoltori in un anno successivo al 2015, ma non potr pi rientravi.

Per l'intera durata della sua partecipazione al regime, l'agricoltore dovr:

     mantenere almeno il numero di ettari ammissibili dichiarati nella domanda unica 2015
     mantenere lo status di agricoltore in attivit

Di contro potr:

     essere esentato dalle pratiche greening
     non essere soggetto a sanzioni di condizionalit
     mantenere i diritti all'aiuto fino all'uscita dal regime.

Il pagamento sostituisce tutti i pagamenti a cui l'agricoltore avrebbe diritto per la domanda 2015 a titolo di:

     pagamento di base (diritti all'aiuto)
     greening
     pagamento per i giovani agricoltori
     sostegno accoppiato

Gli importi relativi ai diritti all'aiuto provvisori sono a disposizione degli agricoltori gi da alcuni giorni presso gli organismi pagatori o i Centri di assistenza agricola di riferimento. L'importo del pagamento per il 2015 corrisponder esattamente a quanto l'agricoltore avrebbe diritto per la domanda unica, fino ad un limite massimo di 1.250 euro. Altri elementi sul calcolo si possono trovare nelle circolari AGEA sull'argomento.

Ciascun agricoltore pu controllare la sua posizione direttamente accedendo al sito www.sian.it, andando alla voce Servizi, poi in consultazione e infine su Consultazione pubblica Esito calcolo titoli 2015-2020 o nella loro area riservata Sian, nel Registro dei soggetti aventi diritto.

Gli agricoltori che aderiscono al "regime dei piccoli agricoltori" continueranno a ricevere fino al 2020 l'importo percepito per la campagna 2015 (con una leggera riduzione a seguito della corrispondente riduzione del budget annuale per i pagamenti diretti).
 
Nel caso invece il "piccolo agricoltore" iscritto d'ufficio decida di rimanere nel sistema ordinario, potr farne richiesta esplicitamente entro il 15 ottobre 2015 secondo le modalit operative predisposte dai singoli Organismi pagatori o con il supporto dei Centri di assistenza agricola.


CONTATTI

Agea - www.agea.gov.it

Consulta qui gli indirizzi degli Organismi Pagatori regionali http://www.agea.gov.it/portal/page/portal/AGEAPageGroup/HomeAGEA/OrganismiPagatori

Ufficio Stampa

 
 
 

Gli Uffici CAA

Ufficio
Le sedi
Telefono
e_mail
CAA UNICAA srl
035 215026
caa@unicaa.it
CAA Coldiretti srl
06 4682414
caa@coldiretti.it
CAA Confagricoltura srl
06 6852459
caa.confagricoltura@confagricoltura.it
CAA CIA srl
06 3610995
segreteria@caa-cia.it
CAA Copagri srl
06 42020798
caacopagri@caacopagri.com
CAA Tutela e Lavoro
06 8456941
tutelaelavoro@virgilio.it
CAA UNIMPRESA srl
081 8710329
caa@unimpresa.it
CAA UNSIC s.r.l.
06 58333803
info@caaunsic.it
CAA AGRISERVIZI s.r.l.
0925 545061
agriservizi@capimed.it
CAA LiberiAgricoltori srl gi CAA AGCI srl
06 64815600
info@caaliberiagricoltori.it
CAA C.A.N.A.P.A. srl
06 86329941
canapa@caacanapa.it
CAA COGEA

0828 791085
cogeanazionale@virgilio.it
CAA FENAPI srl
0942 771638/39
caa@fenapi.it
CAALPA srl
06 5880985
pac@alpainfo.it
CAA Liberi Professionisti srl
011 541338
info@caaitalia.it
CAA Servizi Agricoli Europei srl

0823 912296
caasae@tiscali.it
CAA EUROCAA s.r.l.
06 44202417
eurocaanaz@eurocaa.it
CAA ACLI srl
06 5840681

CAA AIPO srl
06 6896288
email@aipo.it




torna all'inizio del contenuto