1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Colonna di destra
Menu principale di navigazione

Menu principale di navigazione

  1. Ministero
  2. Notizie
  3. Politiche europee
  4. Politiche nazionali
  5. Controlli
  6. Prodotti DOP e IGP
  7. Ricerca
  8. OpenData
Menu sezione

Contenuto della pagina

ATTUALITA' E NEWS

 

Pubblicata la terza edizione del rapporto Enabling the Business of Agriculture 2017

 Il rapporto sintetizza il ranking di 62 paesi (Italia inclusa) in materia di business environment del settore agroalimentare. In particolare, gli indicatori - costruiti sulla base delle leggi e regolamenti esistenti - misurano diversi aspetti-chiave legati alla catena del valore agroalimentare prestando particolare attenzione alle esigenze delle imprese.
Gli indicatori, legati al Doing Business Report, coprono sia aspetti giuridici che pratici in 12 aree tematiche, tra cui, ad esempio, i costi, i tempi e le procedure necessari per adempiere agli obblighi burocratici e amministrativi legati al commercio agro-alimentare, alla registrazione di nuovi fertilizzanti, all'accesso al credito e branchless banking, all'information technology per i coltivatori diretti, etc.
Il rapporto completo è disponibile online  http://eba.worldbank.org  ed i dati scaricabili nella sezione indicatori  http://eba.worldbank.org/data/exploretopics

 

 

Il Comitato per la sicurezza alimentare presso la FAO (CFS) ha aperto un bando per la selezione di buone pratiche, politiche ed esperienze, relative alla sicurezza alimentare e alla nutrizione nel contesto delle trasformazioni urbano-rurali.  Il bando è stato promosso tramite il Forum mondiale sulla sicurezza alimentare e nutrizione (FSN Forum), al quale è possibile registrarsi per l'invio delle buone pratiche. Il Comitato per la sicurezza alimentare mondiale è la più importante piattaforma internazionale e intergovernativa per i soggetti interessati a lavorare insieme per garantire la sicurezza alimentare e la nutrizione per tutti. L'invio delle buone pratiche (da farsi tramite apposito template) sarà possibile entro il 15 marzo. Le aree tematiche di interesse sono (in sintesi) le seguenti: governance, sostenibilità, sistemi agro-alimentari, equità sociale e economica. I criteri di selezione (in sintesi) saranno: grado di collegamento urbano-rurale, impatto su sicurezza alimentare e nutrizione, avversità affrontate, equità, innovazione. Le buone pratiche che saranno selezionate saranno pubblicate in un documento che sarà presentato per approvazione nella riunione plenaria del Comitato per la sicurezza alimentare della FAO a ottobre 2017.

Per maggiori informazioni sulle aree tematiche, sui criteri di selezione, su come registrarsi al FSN forum, per scaricare il template e per avere i recapiti a cui inviare le buone pratiche: http://www.fao.org/fsnforum/activities/discussions/call-urbanization-rural-transformation

 

 
 

 

1° gennaio 2017 Presidenza italiana del G7

Prendendo spunto dal Teatro antico di Taormina, il logo richiama il luogo dove si svolgera' il Vertice dei capi di stato e di governo dei paesi G7 (26 e 27 maggio 2017) ed evoca, attraverso di esso, la terra della Sicilia, simbolo del fenomeno migratorio, dell'accoglienza in chiave umanitaria e di una nuova vita per quanti fuggono da guerra e poverta'. Una finestra sul Mar Mediterraneo, emblema della coesistenza tra culture diverse, amicizia tra i popoli e innata ospitalita'. L'umanesimo, la cultura e la solidarieta' sono, infatti, tra i principali valori e principi che il nostro Paese intende porre alla base dell'azione del G7.

 

 

1° gennaio 2017 Italia membro non permanente del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite

 

 

25 marzo 2017 - 60° Anniversario dei Trattati di Roma

 
 

 

2016

La 68^ Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha dichiarato il 2016 "Anno Internazionale dei Legumi"  -  International Year of Pulses 2016. La FAO è stata incaricata di facilitare l'implementazione dell'iniziativa in collaborazione con i governi, le organizzazioni di maggior rilievo, le organizzazioni non governative e tutti gli altri rilevanti soggetti interessati.