1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Colonna di destra
Menu principale di navigazione

Menu principale di navigazione

  1. Ministero
  2. Notizie
  3. Politiche europee
  4. Politiche nazionali
  5. Controlli
  6. Prodotti DOP e IGP
  7. Ricerca
  8. OpenData
Menu sezione

Contenuto della pagina

ALLARGAMENTO DELL'UNIONE EUROPEA

L'allargamento è il processo con il quale nuovi paesi aderiscono all'UE. 
Da quando fu fondata nel 1957 l'UE è passata da 6 paesi membri a 28.

Diffondere la prosperità e la democrazia

Negli ultimi 50 anni l'allargamento dell'UE ha promosso la crescita economica e rafforzato la democrazia di paesi che uscivano da una dittatura.

Un ponte tra Est e Ovest

I sei paesi che fondarono l'UE nel 1957 sono: Belgio, Francia, Germania, Italia, Lussemburgo e Paesi Bassi. Numerosi altri paesi dell'Europa occidentale hanno aderito dopo il 1973.
In seguito al crollo dei loro regimi nel 1989, molti ex paesi comunisti dell'Europa centrale e orientale sono entrati nell'UE in due ondate, tra il 2004 e il 2007. Nel 2013 la Croazia è
diventata il 28° paese membro.

Chi può entrare nell'UE?

Il trattato sull'Unione Europea stabilisce che qualsiasi paese europeo può candidarsi all'adesione, a condizione che rispetti i valori democratici dell'UE e si impegni a promuoverli. In particolare, un paese può entrare a far parte dell'UE soltanto se soddisfa tutti i seguenti criteri di adesione:

> politici - presenza di istituzioni stabili che garantiscano la democrazia, lo Stato di diritto e i diritti umani

> economici - esistenza di un'economia di mercato funzionante e capacità di far fronte alle pressioni concorrenziali e alle forze di mercato all'interno dell'Unione

> giuridici - accettazione della legislazione e delle prassi consolidate dell'UE, soprattutto riguardo agli obiettivi principali dell'unione politica, economica e monetaria.

Come funziona?

Il processo di adesione si articola in tre fasi (ognuna delle quali deve essere approvata da tutti i paesi membri dell'UE):

> al paese interessato viene offerta la prospettiva di adesione;

> il paese diventa un candidato ufficiale all'adesione

> il paese candidato viene invitato a partecipare ai negoziati ufficiali di adesione, un processo che solitamente implica alcune riforme per recepire la legislazione dell'UE.

Una volta che i negoziati e le riforme ad essi associate sono stati portati a termine con soddisfazione di entrambe le parti, il paese in questione può entrare nell'UE, previo accordo di tutti i paesi membri esistenti.