Naviga

Accordi bilaterali di cooperazione scientifica

 

L'Ufficio DISR IV in collaborazione con l'Ufficio del Consigliere Diplomatico ed il Ministero degli Affari Esteri ha intensificato i rapporti di cooperazione bilaterale con diversi Paesi esteri, nel cui ambito, al fine di promuovere la ricerca agricola, sono stati emanati bandi di ricerca congiunti su tematiche d'interesse reciproco. Il Mipaaf collabora con diversi Paesi esteri per promuovere la ricerca nel settore agricolo nell'ambito di accordi bilaterali definiti dal Governo Italiano (Ministero degli Affari Esteri). In tale ambito la Direzione generale dello sviluppo rurale - Ufficio DISR4 ha realizzato le seguenti attivit:
 
Italia-Canada: nel "Tavolo Canada", promosso fin dal 2007 dal Ministero degli Affari Esteri, sono stati identificati vari ambiti scientifici di discussione bilaterale: sicurezza alimentare, nutrizione umana, agricoltura sostenibile, cambiamenti climatici, innovazione di processo e di prodotto nel settore agroalimentare, genetica e genomica animale, biodiversit e trasferimento tecnologico. L'intensa attivit di scambi bilaterali ha portato, nel dicembre 2010, alla missione italiana in Canada organizzata dalla Ambasciata del Canada a Roma insieme ad Agriculture and Agri-Food Canada (AAFC), e dalla Ambasciata italiana ad Ottawa. Si sono cos realizzate varie attivit di gemellaggio tra le istituzioni partecipanti alla missione e le istituzioni canadesi: da Accordi bilaterali di ricerca in ambito agroalimentare (INRAN e CNR) a progetti di ricerca specifici. E' cos' nato ilProgetto CANADAIR (2012-2014) (inserire collegamento cond. m. di concessione), coordinato dal CREA, e con istituzioni di ricerca canadesi, che rappresenta il risultato della programmazione di ricerca formulata di concerto tra i ricercatori dei due Paesi, per la conoscenza comune su tematiche strategiche nel settore agro-alimentare: qualit del cibo e nutrizione umana (food quality and human nutrition), sicurezza alimentare (foodsafety), ed agroenergie. Le ricadute del progetto sono: l'internazionalizzazione dei laboratori; la creazione di partnership efficaci per future partecipazioni a grandi bandi internazionali, soprattutto nella programmazione UE; lo scambio e le visite di ricercatori dei due Paesi. Il Mipaaf ha contribuito con 1 milione di Euro.

Italia-Israele: nel 2010 stato siglato un Memorandum of Understanding (MoU) per lo scambio di know howe di ricercatori tra i due Paesi, nelle aree tematiche: qualit alimentare e salute, agricoltura sostenibile e gestione delle risorse naturali (suolo ed acqua), adattamento dell'agricoltura ai cambiamenti climatici, tecnologie ICT applicate all'agricoltura. Nel 2011 stato emanato un bando per progetti di ricerca supportati dal Mipaaf e dal Ministero dell'agricoltura e dello sviluppo rurale (MOARD) israeliano su alcune aree oggetto dell'accordo. Sono stati finanziati 4 progetti con un contributo totale di 1 milione di euro, di cui 500.000 messi a disposizione dal Mipaaf.

 
 

Novità

torna all'inizio del contenuto