Naviga

Ricerca internazionale

A partire dal 2005, il Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali ha contribuito alla costruzione della Spazio Europeo della Ricerca (European Research Area - ERA) con la propria partecipazione ad iniziative a carattere internazionale per promuovere la ricerca scientifica nei settori di competenza attraverso la collaborazione con altri Paesi.

In particolare l'Ufficio DISR IV - Ricerca e Sperimentazione:

■ partecipa ai lavori degli organismi europei ed internazionali di indirizzo della ricerca, tra i quali, in particolare il Comitato Permanente per la Ricerca in Agricoltura presso la Commissione Europea. In particolare, sempre in ambito SCAR, il Mipaaf partecipa a Strategic Working Group (Agroecology, AKIS, Bioeconomy, Food System, Forest) e Collaborative Working Group (Animal Health and Welfare research, Sustainable Animal production) (https://scar-europe.org/), nonch allo SCAR Foresight Group (predisposizione di analisi di scenario) anche con il supporto di esperti;

■ nell'ambito del Programma Europeo della ricerca e dell'innovazione partecipa attivamente alle azioni ERANET, ERANET PLUS e COFUND. Tali azioni promuovono la creazione di network a struttura variabile tra soggetti pubblici nazionali che finanziano e gestiscono Programmi di Ricerca, Sviluppo e Innovazione in determinate aree tematiche con l'intento di ridurre la frammentazione dell'Area Europea della Ricerca (ERA) e migliorare la sinergia tra i programmi nazionali ed il programma quadro comunitario. Nell'ambito di tali azioni sono promosse attivit di monitoraggio della ricerca svolta nei singoli Paesi, ed azioni congiunte tra cui il finanziamento di bandi transnazionali rivolti alle comunit scientifiche dei Paesi partecipanti alle azioni di coordinamento;

■ partecipa alle iniziative di programmazione congiunta della ricerca (Joint Programming Initiatives - JPIs) promosse dal Consiglio europeo per la competitivit e attivate dalla Commissione UE per rispondere alle grandi sfide che dovr fronteggiare la societ europea nel suo complesso negli anni futuri, quali: JPI FACCE (Agriculture, Food security and Climate Change) e JPI HDHL (Healthy Diet for a Healthy Life), specificatamente rivolte, ciascuna nel proprio ambito, al coordinamento dei programmi di ricerca nazionali ed al rafforzamento della capacit del sistema europeo della ricerca in settori d'interesse per il sistema agricolo e agroindustriale italiano, specificatamente rivolte al coordinamento dei programmi di ricerca nazionali e al rafforzamento della capacit del sistema europeo della ricerca in settori d'interesse per il sistema agricolo e agroindustriale italiano;

■ rappresenta il Mipaaf nella Global Research Alliance on agricultural greenhouses gases, iniziativa internazionale alla quale hanno aderito 44 paesi, su base volontaria, che promuove il coordinamento della ricerca sulle emissioni di gas serra in agricoltura attraverso l'attivit di gruppi di lavoro tematici e trasversali;
 
■ rappresenta il Mipaaf nella Wheat iniziative, l'iniziativa mondiale sul grano istituita con l'obbiettivo di fornire un quadro complessivo per stabilire priorit strategiche di ricerca e una maggiore pianificazione della stessa sul grano a livello internazionale, inclusa la promozione del coordinamento tra le comunit di ricerca pubbliche e private, i finanziatori (Ministeri e agenzie di ricerca) e i decisori politici;

■ in collaborazione con l'Ufficio del Consigliere Diplomatico ed il Ministero degli Affari Esteri ha intensificato i rapporti di cooperazione bilaterale con diversi Paesi esteri, nel cui ambito, al fine di promuovere la ricerca agricola, sono stati emanati bandi di ricerca congiunti su tematiche d'interesse reciproco.
 
■ partecipa alle attivit dell'Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico OCSE (Organisation for Economic Co-operation and Development - OECD) per quel che riguarda il Cooperative Research Programme on biological resources in agriculture (CRP).

 
torna all'inizio del contenuto