Naviga

DM n.180 del 23 gennaio 2015, che reca la "Disciplina del regime di condizionalità ai sensi  del regolamento (UE) n. 1306/2013 (regolamento orizzontale),"

pubblicato nella Gazzetta Ufficiale Serie Generale n. 69 del 24-3-2015

Il decreto  è stato approvato dalla Conferenza Stato-Regioni il 18 dicembre 2014 dopo un'approfondita negoziazione con le Regioni.
Si tratta del Decreto di base del nuovo periodo di programmazione, sia per il percepimento del pagamento unico che come baseline per le misure agro-climatico ambientali, ed implementa i cambiamenti stabiliti nel regolamento orizzontale.
In particolare, il numero dei Criteri di Gestione Obbligatori (CGO) e Buone Condizioni Agronomiche ed Ambientali (BCAA) è stato ridotto. Inoltre, la base legale è stata armonizzata poiché la condizionalità è stata effettivamente collocata come ponte tra 1° e 2° pilastro, anche in relazione ai controlli.
Si evidenzia la complementarietà dei criteri e delle norme, poiché, coerentemente con il dettato regolamentare, sono stati posti insieme quei CGO e quelle BCAA afferenti ad uno stesso settore, vale a dire: 1) Ambiente, cambiamenti climatici e buone condizioni agronomiche del terreno; 2) Sanità pubblica, salute degli animali e delle piante; 3) Benessere degli animali.
Ciascun settore è organizzato in temi principali, che affrontano gli aspetti più delicati (risorse idriche, suolo e stock di carbonio, biodiversità, livello minimo di mantenimento dei paesaggi, sicurezza alimentare, identificazione e registrazione degli animali, malattie degli animali, prodotti fitosanitari, benessere degli animali).
La struttura delle BCAA è così più semplice e più sinergica con altri strumenti della PAC.

 
torna all'inizio del contenuto