Naviga

Comunicati stampa

Foto expo

Expo, Mipaaf: Made in Italy, legalit, ricerca, tutela dell'ambiente tra i temi principali dei progetti selezionati per l'esposizione di Milano
(23.01.15)

Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali rende noti i progetti ammessi nell'ambito della selezione pubblica per "l'erogazione di contributi a sostegno di progetti in campo agricolo, alimentare, forestale e della pesca e dell'acquacoltura per Expo Milano 2015". La selezione rientra nel quadro delle operazioni di attuazione del protocollo Mipaaf per l'Esposizione Universale di Milano, con un budget complessivo pari a 3 ,5 milioni di euro.

I progetti ammessi, finanziati ognuno con un importo massimo di 150mila euro, prevedono attivit coerenti con gli obiettivi di Expo 2015, senza finalit di lucro e toccano temi come legalit, ricerca, lotta contro gli sprechi alimentari ed educazione alimentare, tutela dell'ambiente e della biodiversit, sostenibilit, promozione del turismo e del Made in Italy agroalimentare, agricoltura sociale e pesca.

Ad esempio, sul piano della legalit con "Terre libere: valori e sapori della legalit" di Libera Iniziative si favorisce l'uso sociale delle aree confiscate alle mafie e attivit educative per i pi giovani, con il coinvolgimento delle scuole e in particolare degli istituti agrari e alberghieri. Azioni di divulgazione sulla cultura della legalit applicata alla filiera agroalimentare verranno messe in campo anche dall'Osservatorio sulla criminalit nell'agricoltura e sul sistema agroalimentare che, tra l'altro, allestir a Expo una mostra con i principali prodotti agroalimentari oggetto di contraffazione.

Sul fronte della ricerca si segnala il progetto "Food and feed for wellbeing" del Dipartimento di Scienze veterinarie dell'Universit di Milano che prevede la realizzazione di una piattaforma tecnologica per mettere in contatto ricerca e operatori della filiera agroalimentare. Di innovazione sociale nel settore agroalimentare si occuper la Fondazione Giacomo Brodolini per favorire lo scambio di buone pratiche e progetti con iniziative di livello internazionale.

Per quanto riguarda i temi legati all'ambiente, l'Earth day Italia onlus organizzer a Expo le celebrazioni della 43sima Giornata mondiale dell'Ambiente e realizzer cinque reportage su buone pratiche relative alle comunit rurali e montane. Legambiente onlus allestir uno spazio espositivo e di incontro per le eccellenze italiane con riferimento specifico alla mobilit sostenibile e mutamenti climatici. WWF Italia onlus dar invece il via a "La natura del cibo. Una sola terra per nutrire il pianeta (One planet food)", con il coinvolgimento di 80 oasi del Wwf Italia e la realizzazione di eventi ad hoc sul territorio nazionale. Sulle tematiche dello sviluppo sostenibile e della responsabilit sociale dell'agricoltura anche le iniziative del progetto "Fattoria globale del Futuro Lab" del Conaf, che si svolgeranno in Italia e all'estero. Sulla tutela della risorsa acqua, per un uso pi efficiente in agricoltura, l'ANBI terr invece un convegno a Milano per promuovere il sistema Irriframe. "Pianeta acqua e vita" il nome del progetto di Expo Venice S.p.a. che affronter le questioni relative alle nuove tecnologie di irrigazione, acquacoltura, desalinizzazione per usi agricoli e per l'alimentazione anche con una serie di convegni. Altri eventi verranno organizzati a Venezia da maggio ad ottobre 2015 in occasione della mostra internazionale Aquae Venezia 2015.

Educazione alimentare e lotta agli sprechi sono al centro del progetto della Fondazione Banco alimentare onlus, "Expo Milano 2015, l'importanza del cibo equo e sicuro e del consumo senza sprechi" che contribuir al dibattito sulle grandi sfide dell'umanit in tema di cibo con il coinvolgimento di 6mila oratori italiani e di un milione e mezzo di bambini, ragazzi e famiglie. Con "Un Expo per tutti", presentato dal Dipartimento di scienze agrarie dell'Universit di Milano, saranno avviate inoltre azioni informative sulla food security con laboratori per i pi piccoli e mostre itineranti. Mentre un'attenzione specifica al consumo e ai benefici del miele verr data dall'Osservatorio nazionale Miele con iniziative anche per le scuole primarie e secondarie.

Per la valorizzazione del Made in Italy agroalimentare sono stati ammessi diversi progetti, tra cui quello dell'Italian culinary institute for foreigners che dar rilievo alla cultura enogastronomica italiana con le sue peculiarit locali. Verranno inoltre promossi prodotti tipici del nostro Paese: vino, olio extravergine di oliva, riso saranno i protagonisti delle iniziative messe in campo rispettivamente dal Consorzio Chianti Classico, la Provincia di Vercelli, il Consorzio distretto produttivo agrumi di Sicilia. Alle produzioni ittiche italiane saranno dedicati gli eventi e le pubblicazioni di "Fisheat: cibo dal mare, cibo da amare", presentato da Federcoopesca, e le attivit di Rifosal che con il progetto "Chi pesca...trova" dar spazio al mondo del mare e ai suoi protagonisti con appuntamenti di rilievo nazionale come il Salone della nautica, Big blu.


Ufficio Stampa

 
 
torna all'inizio del contenuto