Naviga

Comunicati stampa

Foto bandiera Ue

Embargo russo, Martina: richiesti nuovi interventi per il sostegno del settore
(05/09/14)

Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali rende noto che, come annunciato, oggi si svolta a Bruxelles una riunione straordinaria del Consiglio sulle misure per far fronte all'embargo deciso dalla Federazione russa sui prodotti agroalimentari europei, alla quale ha partecipato il Ministro Maurizio Martina, in qualit di Presidente di turno del Consiglio dei Ministri dell'agricoltura e della pesca dell'Ue.

"Nella riunione stata confermata - ha dichiarato il Ministro - la necessit di una risposta omogenea, unitaria e solidale a livello Ue per contrastare gli effetti dell'embargo russo sui prodotti agroalimentari europei. Il dibattito stato molto proficuo e ha consentito di aver un quadro chiaro della situazione in ogni Stato membro".

" stato espresso apprezzamento per le misure gi prese dalla Commissione, tuttavia - ha affermato Martina - queste sono un primo passo e occorrerebbe fare uno sforzo in pi. In questo senso abbiamo ribadito il bisogno di proseguire in un monitoraggio costante dell'evoluzione dei mercati e nella preparazione di ogni ulteriore e concreto strumento di intervento in favore dei produttori danneggiati. Tra le possibilit analizzate ci sono: la ricerca di nuovi mercati, il rafforzamento della promozione, programmi di educazione alimentare e aiuti specifici alle aziende. Proprio perch la crisi stata generata da motivazioni non riconducibili ai mercati agricoli, ma deriva da delicati equilibri politici, opportuno valutare la possibilit di attivare risorse addizionali al di fuori del bilancio agricolo, per non penalizzare ulteriormente gli agricoltori".

"Abbiamo anche valutato l'impatto di questa situazione sulla pesca e avviato un confronto nei giorni scorsi con il Commissario Damanaki, che si resa disponibile per prendere le misure necessarie anche per questo settore. Abbiamo infine stabilito con il Commissario Cioloş un aggiornamento della situazione - ha concluso il Ministro - in occasione della riunione informale del Consiglio che si terr a Milano a fine settembre".
 
Ufficio Stampa



 
 
torna all'inizio del contenuto