Naviga




Presentazione

Regime degli scambi
L'Organizzazione Comune di Mercato nel settore dell'olio di oliva e delle olive da tavola implica talune misure di regolazione degli scambi con i Paesi terzi.
In via generale sono stabiliti dei dazi doganali all'importazione fissati nell'ambito degli accordi dell'Organizzazione Mondiale del Commercio - WTO nonch da accordi a livello regionale (Euromediterraneo).
L'applicazione a livello interno disciplinata da specifiche procedure per il rilascio dei certificati d'importazione e per l'accesso al traffico di perfezionamento attivo.

Accordi internazionali
Al fine di promuovere gli scambi commerciali e lo sviluppo di relazioni economiche e sociali e porre le basi per una cooperazione internazionale per il commercio degli oli di oliva, degli oli di sansa di oliva e delle olive da tavola, sono istituiti accordi internazionali tra la Comunit europea e i suoi Stati membri da una parte e i paesi terzi dall'altra, basati sulla reciprocit degli interessi, sulle concessioni reciproche, sulla cooperazione e sul dialogo.
  Accordo WTO (sito internet WTO)
  Contingente tariffario olio di oliva originario dalla Tunisia nell'ambito dell'Accordo Euromediterraneo - Decisione Consiglio 2005/720/CE - Reg (CE) 1918/06
  Accordo Consiglio Oleicolo Internazionale - COI
  Accordi Euromediterranei tra gli Stati membri della Comunit europea e i Paesi dell'area mediterranea - Tunisia, Algeria, Giordania, Israele, Marocco, Libano, Palestina, Egitto

Traffico di perfezionamento attivo - TPA
Il regime di perfezionamento attivo consente di sottoporre le merci non comunitarie a lavorazione sul territorio doganale della Comunit, per far subire loro una o pi operazioni di perfezionamento.
Le suddette merci non comunitarie destinate ad essere riesportate fuori del territorio doganale della Comunit sotto forma di prodotti compensatori, non sono soggette ai dazi all'importazione n a misure di politica commerciale.
  Reg. 2913/92 del Consiglio - istituzione del codice doganale comunitario
  Reg. 2454/93 della Commissione - disposizioni d'applicazione del regolamento (CEE) n. 2913/92 del Consiglio che istituisce il codice doganale comunitario
  Regolamento (CE) n. 993/2001 della Commissione, del 4 maggio 2001 - Modificazione del regolamento (CEE) n. 2454/93 che fissa talune disposizioni d'applicazione del regolamento (CEE) n. 2913/92 del Consiglio che istituisce il codice doganale comunitario (Testo rilevante ai fini del SEE)
  Regolamento (CE) n. 450/2008 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 23 aprile 2008 - Istituzione del codice doganale comunitario (Codice doganale aggiornato)

Certificati di importazione
Le importazioni degli oli di oliva e di sansa di oliva, sono soggette alla presentazione di un titolo di importazione di cui all'art. 10 del Reg. (CE) n. 865/2004,  secondo le modalit di applicazione di cui al  Reg. (CE) n. 1345/2005.
Le esportazioni non sono soggette alla presentazione del suddetto titolo.
  Reg. (CE) n. 865/2004
  Reg. (CE) n. 1345/2005 
 

Dazi all'importazione
Il trattato dell'Unione europea prevede specificatamente l'applicazione di una tariffa doganale comune da applicare negli scambi commerciali con i Paesi terzi.
La Commissione, ai sensi dell'art. 12 del regolamento CEE n. 2658/87, adotta ogni anno un regolamento che riprende la versione completa della nomenclatura combinata e delle aliquote dei dazi di cui dell'articolo 1, quale risulta dalle misure adottate dal Consiglio o dalla Commissione. Tale regolamento pubblicato nella Gazzetta ufficiale delle Comunit europee al pi tardi il 31 ottobre e si applica a partire dal 1 gennaio dell'anno successivo.
  Reg. (CEE) n. 2658/87 del Consiglio del 23 luglio 1987 relativo alla nomenclatura tariffaria e statistica ed alla tariffa doganale comune

torna all'inizio del contenuto