Naviga

Metodi ufficiali

Metodi ufficiali
I metodi ufficiali di analisi vengono individuati sulla base della normativa comunitaria e nazionale vigente in materia ed anche sulla base degli standard internazionali di riferimento definiti da appositi organismi di normazione quali: il CEN (European Committee for Standardization) a livello comunitario, l'UNI (Ente Nazionale Italiano di Unificazione) a livello nazionale ed ISO (International Organization for Standardization) a livello internazionale. A questi si aggiungono altri enti di normazione riconosciuti a livello internazionale specifici per settore merceologico tra i quali ad esempio l'IFU (International Federation of Fruit Juice Producers) e l'ISTA (International Seed Testing Association).

Nel settore alimentare e degli alimenti per animali, i criteri di individuazione dei metodi da applicare nell'ambito dei controlli ufficiali sono dettati dal Regolamento (CE) 882/2004, art.11.
Lo stesso regolamento stabilisce all'allegato III i criteri di caratterizzazione delle prestazioni dei metodi da utilizzare nei controlli ufficiali.

Regolamento (CE) 882/2004, art.11
"...
Metodi di campionamento e di analisi
1. I metodi di campionamento e di analisi utilizzati nel contesto dei controlli ufficiali sono conformi alle pertinenti norme comunitarie
oppure:
a) se tali norme non esistono, a norme o protocolli riconosciuti internazionalmente, ad esempio quelli accettati dal Comitato europeo di normalizzazione (CEN) o quelli accettati dalla legislazione nazionale;
oppure
b) in assenza, ad altri metodi utili al raggiungimento degli obiettivi o sviluppati conformemente a protocolli scientifici.
2. Allorquando il paragrafo 1 non d'applicazione, i metodi di analisi possono essere convalidati in un unico laboratorio conformemente ad un protocollo riconosciuto internazionalmente.
3. I metodi di analisi devono essere caratterizzati, quando possibile, dai criteri opportuni elencati nell'allegato III.
..."

 
 
torna all'inizio del contenuto