Naviga

Comunicati stampa

Foto Ministro Martina

Internet, Martina: bene apertura Usa su domini generici. Necessaria attività coordinata anche per salvaguardare patrimonio agroalimentare italiano
(15/03/2014)


"Quello dimostrato dalle autorità statunitensi rappresenta un importante segnale di apertura dovuto anche al crescente numero di Paesi, Organizzazioni Internazionali e stakeholders, che hanno manifestato le loro preoccupazioni sulle assegnazioni dei nuovi domini generici di primo livello e in generale sull'attuale governance di internet. La dimensione globale che ha assunto la rete internet, richiede, infatti, una gestione differente da quella che ha contraddistinto i suoi primi 25 anni di attività e si deve basare su un coordinamento fra le Amministrazioni pubbliche a livello italiano, europeo e internazionale."

Commenta così il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Maurizio Martina, la notizia secondo la quale il Dipartimento USA nazionale Telecomunicazioni - NTIA - intende avviare una fase di transizione con la quale cedere il controllo dei domini generici di primo livello, fin qui gestito dall'Internet Corporation for Assigned Names and Numbers - ICANN - ente privato di diritto californiano, a una "comunità globale di attori".

"Accanto allo sforzo messo in campo finora per migliorare il funzionamento e la fruibilità globale della rete, oggi si impone l'affiancamento, altrettanto importante, degli esperti e delle Amministrazioni pubbliche, rispetto in primo luogo ai settori legati alla salute, alla tutela dei diritti dei consumatori-navigatori della rete, alla concorrenza, all'antitrust, alle posizioni dominanti sul mercato virtuale e alla proprietà intellettuale. A proposito di questo ultimo punto - ha proseguito Martina -, sono convinto che sia necessario garantire un'attenzione specifica alla difesa delle denominazioni di origine e delle indicazioni geografiche, che sono il fiore all'occhiello dello straordinario patrimonio agroalimentare italiano, che ogni giorno viene danneggiato da crescenti fenomeni di contraffazione internazionale sui mercati reali e virtuali".

"Alla luce delle recenti novità presentate dagli USA, auspico vivamente che il meccanismo di assegnazione dei nuovi domini generici di primo livello, avviato da ICANN nel corso del 2013, abbia una pausa di riflessione".

"Bisognerà fare in modo, a partire dalla prossima sessione del Governamental Advisory Committee (GAC) a Singapore dal 23 al 27 marzo, che ci sia una approfondita analisi. E saranno sicuramente necessarie le informazioni che la delegazione statunitense fornirà, soprattutto in merito alla definizione di comunità globale di attori, in quanto non è ancora chiaro cosa si intenda per comunità globale di attori. Mi impegnerò, -  ha continuato il Ministro Martina - ad assicurare che a livello di Governo siano date istruzioni in tal senso alla delegazione italiana che parteciperà ai lavori."

"Con l'obiettivo di tutelare il consumatore/navigatore e il mercato interno è mia intenzione - ha concluso il Ministro - portare i temi dell'assegnazione dei nuovi domini generici di primo livello e, più in generale, della governance di internet all'attenzione del Presidente del Consiglio dei Ministri e dei Ministri competenti, in particolare il Ministro dello Sviluppo Economico, Federica Guidi, il Ministro degli Affari Esteri, Federica Mogherini, il Sottosegretario del MISE, Antonello Giacomelli e il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega alle politiche europee, Sandro Gozi, visto che la stessa Commissione europea, l'11 febbraio scorso, ha pubblicato la comunicazione 'Internet Policy and Governance Europe's role in shaping the future of Internet Governance'".


 
Ufficio Stampa


 
torna all'inizio del contenuto