Naviga




2. L'Atrio

Opera dell'ing. Canonica, ornato da 22 colonne di granito rosso, altorilievi in bronzo al di sopra delle 6 porte laterali e cornici in marmo colorato. Cinque cancellate dalle suggestive decorazioni in stile floreale fanno comunicare l'atrio con l'esterno. I cancelli, come i lampioni sulla strada e i lumi in ferro battuto dell'interno, sono opera di Alberto Gerardi.
Entrando nell'atrio si ammirano, a sinistra, tre bassorilievi in bronzo dello scultore siciliano Benedetto D'Amore, ispirati alla lavorazione dei campi e ai mestieri (l'aratura, la raccolta, la lavorazione del ferro). A destra altri tre bassorilievi di Guido Calori sul tema del lavoro umano, dalla forte carica romantica.

Opera dell'ing. Canonica, ornato da 22 colonne di granito rosso, altorilievi in bronzo al di sopra delle 6 porte laterali e cornici in marmo colorato. Cinque cancellate dalle suggestive decorazioni in stile floreale fanno comunicare l'atrio con l'esterno. I cancelli, come i lampioni sulla strada e i lumi in ferro battuto dell'interno, sono opera di Alberto Gerardi. Entrando nell'atrio si ammirano, a sinistra, tre bassorilievi in bronzo dello scultore siciliano Benedetto D'Amore, ispirati alla lavorazione dei campi e ai mestieri (l'aratura, la raccolta, la lavorazione del ferro). A destra altri tre bassorilievi di Guido Calori sul tema del lavoro umano, dalla forte carica romantica. Opera dell'ing. Canonica, ornato da 22 colonne di granito rosso, altorilievi in bronzo al di sopra delle 6 porte laterali e cornici in marmo colorato. Cinque cancellate dalle suggestive decorazioni in stile floreale fanno comunicare l'atrio con l'esterno. I cancelli, come i lampioni sulla strada e i lumi in ferro battuto dell'interno, sono opera di Alberto Gerardi. Entrando nell'atrio si ammirano, a sinistra, tre bassorilievi in bronzo dello scultore siciliano Benedetto D'Amore, ispirati alla lavorazione dei campi e ai mestieri (l'aratura, la raccolta, la lavorazione del ferro). A destra altri tre bassorilievi di Guido Calori sul tema del lavoro umano, dalla forte carica romantica.
torna all'inizio del contenuto