1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Colonna di destra
Menu principale di navigazione

Menu principale di navigazione

  1. Ministero
  2. Notizie
  3. Politiche europee
  4. Politiche nazionali
  5. Controlli
  6. Prodotti DOP e IGP
  7. Ricerca
  8. OpenData
Contenuto della pagina

L'agriturismo italiano si presenta al mondo

EXPO Milano 04/10/2015

Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali organizza l'evento sull'agriturismo per illustrare alla platea mondiale presente ad EXPO la straordinaria e variegata offerta agrituristica nazionale.

L'incontro sarà l'occasione per comunicare e divulgare i valori autentici del patrimonio agrituristico, attraverso la testimonianza diretta e la proiezione di un video racconto realizzato presso un gruppo significativo di aziende, selezionate come "case history", per trasferire l'immagine ed illustrare i temi dell'agriturismo italiano.

L'agriturismo è un fenomeno tipicamente italiano e rappresenta la principale espressione della diversificazione dell'attività agricola, a cui deve essere connessa. In Italia sono oltre 20.000 le aziende agricole autorizzate all'esercizio dell'attività agrituristica.

Nel corso dell'evento sarà presentato il sito ufficiale dell'agriturismo www.agriturismoitalia.gov.it, che riporta l'elenco nazionale delle aziende autorizzate, la cui consultazione, con chiavi di accesso tematiche o geografiche, consente di accedere e organizzare i soggiorni nei vari territori italiani. Il sito descrive anche il Marchio nazionale e il sistema unitario di classificazione delle aziende agrituristiche, di cui l'Italia si è dotata nel 2013 per salvaguardare e garantire l'immagine autentica dell'agriturismo nazionale.

 
 

Agriturismo: vivere la campagna

agriturismo, vivere la campagna

L'agriturismo italiano è una forma originale di turismo in campagna che può essere svolta solo in aziende agricole e a cura di agricoltori.
L'agriturismo è disciplinato dalla legge nazionale 20 febbraio 2006, n. 96. che ne definisce gli aspetti, le tipologie, e le finalità per la valorizzazione del patrimonio rurale e del territorio nazionale, demandando alle Regioni e alle Province autonome il compito di definire e caratterizzare l'attività agrituristica locale mediante l'emanazione di appositi provvedimenti legislativi.
In attuazione della legge nazionale, nel 2013 l'Italia ha dato vita al marchio di settore "agriturismo italia" (DM 13 febbraio 2013), per le aziende regolarmente operanti in base alle normative vigenti.
È stato anche istituito, in collaborazione con le amministrazioni regionali e le associazioni nazionali dell'agriturismo, un sistema di classificazione delle aziende agrituristiche, che comprende cinque categorie, con lo scopo di dare al pubblico una idea di massima del livello di comfort, della varietà dei servizi e della qualità del contesto ambientale di ogni azienda.

Marchio nazionale agriturismo e simbolo classifica

Per costruire il sistema di classificazione, il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali ha promosso una serie di ricerche nazionali ed internazionali, in modo da identificare le esigenze del turista italiano e straniero verso l'offerta agrituristica e i requisiti più indicati per rappresentarne il gradimento. I risultati delle ricerche sono stati tradotti in un sistema di punteggio, attraverso il quale, ogni azienda viene inserita in una delle cinque classi.
I requisiti e i punteggi sono proposti per tutto il territorio nazionale, anche se le amministrazioni regionali possono adattarli alla realtà agrituristica locale in considerazione dei sistemi produttivi, dell'ambiente, delle tradizioni locali.

Esempio targa per le aziende autorizzate e classificate

Nel mese di giugno 2014 sono state emanate le modalità per l'applicazione del marchio nazionale e istituito il repertorio nazionale dell'agriturismo (DM 3 giugno 2014) con la finalità di integrare tutti gli elenchi regionali e offrire una approfondita conoscenza del settore. Tutte le informazioni contenute nel repertorio nazionale sono disponibili nel portale istituzionale dell'agriturismo www.agriturismoitalia.gov.it.

Il Comitato consultivo per l'Agriturismo

Il Comitato consultivo per l'agriturismo è stato istituito con decreto ministeriale del 23 ottobre 2013 ed è composto da rappresentanti del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, del Dipartimento del Turismo del MIBACT, dell'ISTAT, di tutte le Regioni e Province autonome, delle Associazioni di categoria (Terra Nostra, Agriturist, Turismo Verde) e del Touring Club Italiano. A supporto del Comitato opera il gruppo di lavoro formato da esperti del MiPAAF, dell'ISMEA e dell'INEA.
Il Comitato ha ripreso le funzioni dell'Osservatorio nazionale dell'agriturismo, che ha cessato l'attività per effetto della legge 135/2012 (spending review), con l'obiettivo di sostenere e perseguire la valorizzazione, lo sviluppo, la tutela e la promozione dell'agriturismo, secondo quanto previsto dalla legge nazionale.