Naviga

Cabina di regia per i controlli amministrativi nel settore agroalimentare

Il Ministero dell'Agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste (Masaf), esercita funzioni in materia di tutela della sovranità alimentare, ovvero di garanzia della sicurezza sulle scorte e sugli approvvigionamenti alimentari. Tra le funzioni del Masaf vi sono:
- il sostegno della filiera agroalimentare, della pesca e dell'acquacoltura;
- il coordinamento delle politiche di gestione delle risorse ittiche marine;
- la produzione di cibo di qualità, la cura e la valorizzazione delle aree e degli ambienti rurali;
- la promozione delle produzioni agroalimentari nazionali sui mercati internazionali.
Nell'esercizio dell'azione di controllo al fine di perseguire tali obiettivi, il Ministero si avvale di tre organi, ovvero:
- l'Ispettorato centrale della tutela della qualità e della repressione frodi dei prodotti agroalimentari (ICQRF);
- il Comando Carabinieri per la Tutela Agroalimentare;
- il Reparto Pesca Marittima delle Capitanerie di Porto.
Al fine di coordinare l'azione di controllo nel settore ed evitare duplicazioni e sovrapposizioni degli organi di controllo nonché aumentare l'efficacia dell'azione di contrasto a tutela della tracciabilità e rintracciabilità dei prodotti, dell'etichettatura di origine e contrasto alle pratiche commerciali sleali nel corso dell'anno 2023, è stato realizzato un sistema integrato coordinato dei controlli attivando per la prima volta a livello nazionale in seno al Masaf a far data dal 13/03/2023, la Cabina di regia per i controlli amministrativi nel settore agroalimentare

 

Componenti

■ Ispettorato centrale della tutela della qualità e della repressione frodi (ICQRF)
■ Comando Carabinieri per la Tutela Agroalimentare
■ Comando Carabinieri per la Tutela Forestale e dei Parchi
■ Comando Carabinieri per la Tutela della Salute (NAS)
■ Corpo delle Capitanerie di Porto - Guardia Costiera
■ Guardia di Finanza
■ Agenzia per le erogazioni in agricoltura (AGEA)
■ Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

 

Piano operativo dei controlli nel settore agroalimentare

La Cabina di Regia ha redatto il Piano operativo dei Controlli nel settore agroalimentare (POC) anno 2024 che consente rispetto al passato una più accurata condivisione degli obiettivi da conseguire tra tutti gli organi di controllo ed è volto a rafforzare le attività ispettive nelle filiere più significative del comparto agroalimentare ed agricolo (vitivinicolo, oleario, lattiero caseario, ecc...) in materia di tracciabilità e rintracciabilità dei prodotti, di etichettatura di origine e contrasto alle pratiche commerciali sleali e alle frodi sulle erogazioni dei fondi agricoli dell'Unione Europea con l'obiettivo di garantire il cittadino che consuma gli alimenti (cd. consumatore) e gli imprenditori del settore agroalimentare che operano in maniera corretta e leale.
Già dal marzo 2023 ha avviato la propria azione di coordinamento dell'attività di controllo nel settore agroalimentare.

 

Vademecum controlli per le aziende del settore agroalimentare

Nell'ottica della maggiore trasparenza dei controlli, la Cabina di Regia ha realizzato il cosiddetto "Vademecum controlli per le aziende del settore agroalimentare", in cui sono riepilogate le principali tipologie di controllo che potranno essere effettuate dagli operatori dei controlli e vengono fornite delle indicazioni circa le norme sanzionatorie applicate in caso di illeciti riscontrati con la distinzione fra le diverse fasi della filiera e per settore produttivo.
Tale documento consentirà per la prima volta ai produttori del settore agroalimentare sottoposti a controllo, di conoscere anticipatamente la natura dell'attività che si pone in essere.

torna all'inizio del contenuto