Naviga

Comunicati stampa

Tabacco. Sottosegretario La Pietra: accordo con principali manifatture garantisce sostenibilitÓ e innovazione della filiera tabacchicola

(22.03.2023)

 

Per la prima volta il Masaf riunisce le tre principali manifatture del tabacco, siglando un accordo che prevede una serie di ingenti investimenti, con una durata da tre a cinque anni, nel settore tabacchicolo. L'Italia Ŕ il primo produttore Ue con circa 40mila tonnellate, pari a 1/3 della produzione complessiva dell'Unione e l'accordo odierno consentirÓ all'intero comparto, che coinvolge circa 40mila lavoratori diretti e nell'indotto, di poter programmare i futuri investimenti con un margine di tempo utile ad assicurare stabilitÓ nella realizzazione dei progetti. 

"Il futuro della filiera italiana del tabacco - ha dichiarato il Sottosegretario Masaf Patrizio La Pietra - passa attraverso due concetti imprescindibili: sostenibilitÓ e innovazione. Le centinaia di aziende italiane e le migliaia di lavoratori del settore, distribuite principalmente sul territorio di Umbria, Campania, Toscana, Veneto e Lazio, vogliono rimanere competitive sul mercato e per affrontare le sfide future che attendono il mondo dell'agricoltura, impegnato nella produzione di tabacco, sono necessari investimenti importanti e mirati. Il ministero dell'Agricoltura, della SovranitÓ alimentare e delle Foreste Ŕ al fianco delle nostre aziende produttrici e dell'intera filiera in questo processo di innovazione e sostenibilitÓ. Una vicinanza evidenziata dall'evento odierno, nel quale, presso la sede del Masaf, sono state convocate tutte le principali manifatture, per la sigla di accordi forieri di investimenti, che avranno durata pluriennale, - ha concluso il Sottosegretario al Masaf, Sen. Patrizio La Pietra - in grado quindi di garantire una progettualitÓ di lunga durata alle aziende impegnate nella filiera tabacchicola italiana".

 
torna all'inizio del contenuto