Naviga

Comunicati stampa

Lettera della Ministra Teresa Bellanova per la Giornata contro la violenza sulle donne


Care lavoratrici e cari lavoratori,
 
mi permetto di disturbarvi di domenica per coinvolgervi in un appuntamento per me molto importante. Come saprete domani, luned 25 novembre, si celebra in tutto il mondo la giornata internazionale contro la violenza sulle donne. 
 
Una battaglia di civilt che riguarda tutte e tutti noi.
Basti pensare che: nel nostro Paese i femminicidi sono aumentati dal 37% del 2018 al 49% tra gennaio ed agosto 2019; nel solo mese di marzo 2019, in media, ogni 15 minuti una donna stata vittima di violenza di genere; ogni 72 ore in Italia una donna viene uccisa da una persona di sua conoscenza, solitamente il suo partner; 3 femminicidi su quattro avvengono in casa. Una violenza che deve essere conosciuta e fermata. 
E questo ha bisogno della consapevolezza e del sostegno di tutte e tutti noi, nessuno escluso.
 
Domani il Ministero parteciper a questa celebrazione esponendo un drappo rosso sulla facciata. 
Anche sulle pagine social del Mipaaf lanceremo gli hashtag #qualcosadirosso e #liberapuoi... "libera puoi" perch, per l'appunto,  la violenza contro le donne si sconfigge anche lavorando concretamente per contrastare la violenza economica e soprattutto sostenere l'occupazione femminile, rafforzando la presenza delle donne nei luoghi di lavoro, dovunque.
 
Un gesto simbolico ma che ribadisce la giusta attenzione e l'impegno doveroso delle Istituzioni per dare effettiva tutela e salvaguardia a migliaia di donne che ogni giorno, anche in Italia, sono purtroppo vittime di violenza. 
Una violenza che come ben sappiamo spesso si consuma nelle mura domestiche e che segna pesantemente le vittime, quando non arriva drammaticamente a spezzarne la vita. 
Certa della vostra sensibilit, invito ognuno di voi a partecipare a questa ricorrenza indossando #qualcosadirosso.
 
Ringraziandovi per il vostro impegno quotidiano, vi auguro ancora una buona domenica.
 
Teresa Bellanova

 
torna all'inizio del contenuto