Naviga




Didattica ambientale

L'attività di didattica in materia forestale si inquadra in una più ampia programmazione di sensibilizzazione ambientale che la Direzione generale delle foreste del Mipaaft sta sviluppando in linea con le proprie competenze.
L'attività progettuale, messa a punto dall'ufficio Difor IV e rivolta per lo più al mondo della scuola ma trasmissibile a quanti più soggetti, ha come obiettivo generale quello di favorire l'acquisizione di una maggiore sensibilità nei confronti dell'ambiente da parte degli studenti della scuola primaria e secondaria di primo grado.
La convinzione che la salvaguardia e la conservazione del nostro capitale naturale, mediante comportamenti collettivi e individuali corretti, trovi il suo presupposto sulla conoscenza dei suoi elementi costitutivi, ci ha stimolati ad offrire agli istituti scolastici la possibilità di usufruire di una serie di moduli predisposti su cui impostare la didattica relativamente ai temi del bosco, del verde urbano e della tutela degli alberi monumentali.
La comprensione delle molteplici relazioni che si instaurano in un bosco, delle diverse funzioni svolte dai sistemi lineari quali filari e alberate, dei benefici che la componente arborea nell'ambiente urbano offre alla qualità delle nostre vite,oltre che renderci più consapevoli del valore non solo naturalistico ma anche culturale, economico e sociale del nostro patrimonio vegetale, ci consente di acquisire con esso un rapporto più equilibrato e rispettoso.
Inoltre, scoprire e conoscere il proprio ambiente, saper "leggere" gli aspetti naturali e artificiali, imparare a distinguere le attività umane compatibili con la conservazione della natura, delle foreste e dei grandi alberi e quelle, invece, dannose, sono tutte attività che ci permettono anche di sviluppare il nostro senso di appartenenza ad un territorio, alla sua storia e alla sua cultura.
Gli alberi monumentali, censiti a livello nazionale per effetto della L. n. 10/2013, per il carattere di autorevolezza che rivestono, per le storie che possono raccontare, per la connotazione che offrono ad alcuni luoghi, per la sensazione di stabilità che certamente inducono in un mondo in continuo cambiamento, sono forse i soggetti più adatti a perseguire il nostro scopo.
L'approccio al tema del verde, di crescente interesse anche a seguito di eventi di portata internazionale, può, inoltre, costituire un'occasione per mettere in pratica quei principi di cittadinanza attiva che oggi sono alla base di tutte le politiche di gestione del territorio. Stimolare i giovani studenti a diventare protagonisti attivi nella co-gestione del verde dei luoghi da essi frequentati, quali i parchi dei loro istituti scolastici, è un passaggio cruciale nella costruzione di una consapevolezza condivisa e responsabile: prendendosi cura direttamente di una cosa si impara a conoscerla e a rispettarla come bene comune.
il 21 Novembre 2018, dichiarata dalla L. n. 10/2013 come "la giornata nazionale degli alberi", può essere considerata l'inizio ideale di un percorso didattico che ci porta ad approfondire il tema, attraverso interventi sistematici e programmati per moduli che le scuole del territorio nazionale possono attivare in autonomia e con l'assistenza del personale della Direzione generale delle foreste.

Il materiale didattico verrà inviato su richiesta, trasmettendo il seguente modulo

torna all'inizio del contenuto