Naviga

Comunicati stampa

Forum Italia-Cina, Centinaio su turismo: "Valide iniziative su tutto il territorio e rinnovato ruolo di ENIT"
(22.03.2019)

"Ho assunto questo incarico a giugno dello scorso anno, accorpando le competenze sul turismo a quelle relative al vino, al cibo e all'agricoltura. Tutti settori di alta qualit in cui l'Italia eccelle, apprezzata e conosciuta in tutto il mondo ma c' ancora molto da valorizzare. Per conseguire questo obiettivo strategico, stamattina mi sono incontrato con il ministro cinese per parlare di azioni concrete tra i due paesi. stato un lungo e intenso colloquio. Abbiamo firmato una lettera di intenti, la prima da alcuna anni, espressamente dedicata al turismo sostenibile. Anche Enit impegnata a rafforzare le azioni con la Cina e i rapporti con gli enti locali. Mi rallegro che durante la visita di Stato del Presidente Cinese viene annunciato il 2020 come anno della cultura e del turismo Italia-Cina. Dobbiamo mettere in atto un programma concreto di valide iniziative su tutto il territorio attraverso un rinnovato ruolo di Enit e coinvolgendo le istituzioni culturali, le industrie creative gli operatori turistici dei due paesi". Cos il ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali e del turismo Sen. Gian Marco Centinaio nel corso del suo intervento alla seconda Assemblea del Forum culturale Italia Cina oggi a Roma presso Palazzo Barberini.

Tra gli ambiti di collaborazione Centinaio ha evidenziato che sar importante sviluppare "i collegamenti aerei per ampliare il ventaglio dell'offerta tra i due paesi Italia e Cina ben oltre le consolidate destinazioni. Buona parte dei turisti cinesi arrivano in Italia dopo aver fatto scalo in altri paesi europei. Vogliamo invertire questa tendenza. Gli itinerari rurali, i borghi, il turismo enogastronomico. L'Italia ha delle ricchezze straordinarie da offrire e un'esperienza indimenticabile per i turisti cinesi che verranno nel nostro Paese. Le crociere del Mediterraneo a partire da rinomati porti italiani come Genova e Venezia insieme al turismo termale e del benessere. Bisogna investire per adattarla ai costumi e alle usanze dei rispettivi cittadini. Questo stato uno dei primi argomenti che abbiamo trattato durante la mattinata. So quanto sia importante la sicurezza e per questo mi rallegro di pattugliamenti di controlli congiunti in determinate localit e nei siti maggiormente frequentati dai rispettivi viaggiatori: cittadini cinesi che si sentono a casa loro e cittadini italiani che si sentono tranquilli come a casa loro in Cina". Ha concluso il Ministro Centinaio.


Ufficio Stampa

 
torna all'inizio del contenuto