Naviga

Comunicati stampa

Biologico nelle mense scolastiche, Manzato: "Nei piatti delle nuove generazioni prodotti genuini e sani"
(07.03.2019)

Il Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo ha stanziato 10 milioni per valorizzare le mense biologiche. Un fondo messo a disposizione dei comuni italiani, volto a ridurre i costi a carico dei beneficiari del servizio e a realizzare iniziative di informazione e di promozione nelle scuole.
In particolare, per essere qualificata come biologica la mensa scolastica tenuta a rispettare, con riferimento alle materie prime di origine biologica, le percentuali minime di utilizzo in peso per singola tipologia di prodotto: frutta, ortaggi, legumi, prodotti trasformati di origine vegetale, pane e prodotti da forno, pasta, riso, farine, cereali e derivati, olio extravergine, almeno 70%; uova, yogurt e succhi di frutta 100%; prodotti lattiero caseari - escluso lo yogurt-, carne, pesce da acquacoltura almeno 30%.
"Mangiare sano a scuola non sar pi costoso con questo fondo infatti permettiamo alle scuole e alle famiglie di mettere nei piatti delle nuove generazioni prodotti genuini e sani, usufruendo di pasti di altissima qualit preparati con ingredienti biologici certificati in un contesto di condivisione e socialit. Il sostegno del Ministero permetter alle scuole e alle famiglie di offrire menu biologici senza spese aggiuntive sul costo delle mense" ha commentato il Sottosegretario del Mipaaft, On. Franco Manzato.
L'obiettivo futuro da parte del Ministero quello di moltiplicare le richieste di adesione al fondo da parte dei Comuni. Il Mipaaft - che da anni promuove una corretta alimentazione con il programma "Frutta nelle scuole" - con le mense scolastiche biologiche valorizza le produzioni agroalimentari sostenibili per l' ambiente.


Ufficio Stampa

 
torna all'inizio del contenuto