Esplora contenuti correlati

g7 bergamo

Pacchetto "Omnibus": semplificazioni e progressi importanti per l'agricoltura italiana
(09.10.2017)
 
"Sono molto soddisfatto dei miglioramenti apportati al pacchetto Omnibus. In questi mesi abbiamo lavorato molto intensamente, anche con incontri bilaterali con la Commissione, a livello tecnico e politico, per misure concrete di semplificazione e tutela dei nostri agricoltori, per una politica agricola davvero pi vicina alle esigenze delle imprese. Un grande lavoro stato svolto dagli europarlamentari, in particolare da Paolo De Castro, che ha dato un contributo decisivo per migliorare i testi e ottenere risultati importanti. Penso alle misure per i giovani agricoltori, al taglio di burocrazia che arriva con le nuove regole e ai miglioramenti apportati alla gestione del rischio.  
Desidero anche ringraziare il Commissario Hogan e la Presidenza Estone, in particolare il Ministro Tarmo, al quale avevo rappresentato ai primi di settembre l'importanza di un accordo ambizioso nel contesto del negoziato su Omnibus. Mi auguro si chiuda presto". 

Cos il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Maurizio Martina al suo arrivo al Consiglio dei Ministri dell'Agricoltura Ue in Lussemburgo. 


FOCUS - LE PRINCIPALI NOVIT DEL PACCHETTO OMNIBUS 


- Si prevede una maggiore flessibilit per identificare la figura dell'agricoltore attivo,  nell'applicazione degli aiuti accoppiati e per i piccoli agricoltori. 

- Maggiore semplificazione nelle regole del greening e possibilit di aumentare il pagamento di base per i giovani agricoltori.

- Sullo sviluppo rurale, le novit pi importanti riguardano la gestione del rischio; in particolare, la soglia minima di danno per far scattare l'erogazione dei risarcimenti dovrebbe essere abbassata dal 30 al 20%. Altre semplificazioni riguardano lo strumento di stabilizzazione del reddito attraverso i fondi di mutualizzazione.

Di grande importanza inoltre, tra l'altro fortemente volute dalla delegazione italiana, sono le novit introdotte alla misura consulenza aziendale che, pur se inserita negli attuali Programmi di sviluppo rurale, risulta praticamente inapplicata a causa di limiti oggettivi previsti nella regolamentazione di base.

- Per quanto riguarda le OCM, il rafforzamento del ruolo delle organizzazioni dei produttori per tutti i settori, analogamente a quanto gi previsto nel pacchetto latte.
 
I lavori a livello di Consiglio dovrebbero portare ad un accordo definitivo in CSA previsto per il 16 ottobre prossimo.
 
Ufficio Stampa

 
torna all'inizio del contenuto