1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Colonna di destra
Menu principale di navigazione

Menu principale di navigazione

  1. Ministero
  2. Notizie
  3. Politiche europee
  4. Politiche nazionali
  5. Controlli
  6. Prodotti DOP e IGP
  7. Ricerca
  8. OpenData
Contenuto della pagina
bonifiche ferraresi

Agricoltura di precisione: al via partnership tra Ismea e Bonifiche Ferraresi
Martina: innovazione per le piccole e medie imprese con obiettivo 145 mila ettari lavorati con nuove tecnologie
(19.07.2017)

Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali rende noto che oggi, in occasione della visita del Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni e del Ministro Maurizio Martina alle Bonifiche ferraresi, Ŕ stato presentato un progetto innovativo di diffusione dell'Agricoltura di precisione nelle piccole e medie imprese agricole italiane. Il progetto vede una partnership pubblico-privata tra l'Ismea, ente finanziario del Mipaaf, e Bonifiche ferraresi.

La finalitÓ del Progetto ISMEA/BF Ŕ favorire l'adozione e la diffusione su vasta scala territoriale di sistemi di gestione avanzata attraverso l'utilizzo delle tecnologie innovative in favore delle imprese agricole e agroalimentari italiane, in coerenza con le strategie di sviluppo delineate a livello europeo e nazionale.

"Vogliamo sostenere ancora di pi¨ - ha dichiarato il Ministro Maurizio Martina - la diffusione delle tecnologie nelle nostre piccole e medie imprese agricole, per renderle pi¨ forti, sostenibili e competitive. La partnership che abbiamo presentato oggi fa parte di questo lavoro e pu˛ attivare da sola la copertura di circa 145.000 ettari con servizi di Agricoltura di Precisione dal 2018 alla fine del 2023. ╚ un traguardo ambizioso che dice molto dell'altezza di questa sfida. La distintivitÓ del nostro modello agricolo passa anche per la capacitÓ di utilizzare l'innovazione per la tutela della nostra biodiversitÓ unica".

L'investimento complessivo ammonta a 12 milioni di euro, di cui 4 saranno a carico di Ismea.

Dal progetto ci si attende per le piccole e medie imprese coinvolte:
- un miglioramento della competitivitÓ aziendale;
- un impatto positivo per quanto riguarda il miglioramento della sostenibilitÓ ambientale;
- un miglioramento riguarda l'accesso al credito;
- un miglioramento nel medio periodo riguarda gli strumenti di gestione dei rischi aziendali.



Ufficio Stampa