Naviga

Bollettino di : luned 17 settembre 2018

Aggiornamento dal luned al venerd a cura della redazione CREA-AA: Stanislao Esposito (responsabile), Chiara Epifani, Luigi Iafrate e Eleonora Gerardi.

Sulla nostra Penisola la situazione meteorologica si presenta abbastanza stabile, con temperature superiori ai valori tipici della seconda decade di settembre. Tuttavia, per i prossimi giorni si avra una certa instabilita, dovuta a infiltrazioni di aria umida che daranno luogo a precipitazioni specie sulle regioni centro-settentrionali e sui settori appenninici con locali fenomeni anche a carattere di rovescio o temporale in estensione alle aree pianeggianti limitrofe.

Lunedi' 17 settembre 2018

Pioggia cumulata dalle ore 18 alle 24

Nel corso delle prossime ore serali e notturne i fenomeni che hanno interessato le diverse regioni settentrionali e la Sardegna tenderanno a diminuire. Si prevedono ancora precipitazioni a carattere di rovescio o temporale, con apporti dell'ordine di 10 - 20 mm, principalmente sulla Lombardia e sull'Emilia Romagna e di minore entita' localmente sulle aree prealpine occidentali del Piemonte e sulle coste meridionali sarde.

mappa

Martedi' 18 settembre 2018

Pioggia cumulata dalle ore 00 alle 24

In molti comprensori agricoli sono in atto le lavorazioni del terreno per preparare i letti di semina per le colture autunnali. L'aratura e' un'operazione fondamentale che viene realizzata a profondita' variabile a seconda delle caratteristiche del terreno e della coltura da seminare. Gli apporti piovosi piu' o meno abbondanti previsti per i prossimi giorni di potrebbero ostacolare queste attivit in diverse aree. Per martedi' si prevedono precipitazioni giornaliere, generalmente comprese tra 10 e 20 mm con punte anche oltre i 30 mm, specialmente sulla Lombardia, Emilia Romagna, Trentino Alto Adige, Toscana, Umbria, zone interne delle Marche e nord del Lazio. Analoghi quantitativi pioggia, comprese tra 10 e 20 mm si avranno sul settore sud occidentale della Sardegna e sulla Sicilia settentrionale.

mappa

Mercoledi' 19 settembre 2018

Pioggia cumulata dalle ore 00 alle 24

Per la giornata di mercoledi' fenomeni tenderanno a diminuire sulla Pianura Padana spostandosi sul nord-est e sulle regioni peninsulari e sulle isole, con quantitativi cumulati mediamente compresi tra 5 e 20 mm, con punte piu' abbondanti sull'Appennino Tosco-emiliano, sulla Romagna, sulle Marche, sul meridione della Sardegna e sul settore orientale della Sicilia.

mappa

Martedi' 18 settembre 2018

Temperatura delle ore 03

Le temperature della notte si manterranno sui 20 - 22 gradi nel settore orientale della Pianura Padana, lungo alcuni tratti delle zone litoranee del versante adriatico, in quello tirrenico e nelle coste delle due isole maggiori. Sulle restanti zone i valori notturni oscilleranno tra 15 e 20 gradi C con valori inferiori ai 10 gradi sui rilievi alpini e prealpini.

mappa

Martedi' 18 settembre 2018

Temperatura delle ore 12

In previsione delle semine autunnali, durante la preparazione dei terreni, bisogna considerare due fattori fondamentali: il grado di umidita' dei suoli e la temperatura. Un terreno e' pronto per essere lavorato quando ha raggiunto un livello ottimale di umidita' tale da garantire un giusta adesivita' e resistenza al taglio, cioe' si trova nella cosiddetta condizione di tempera. Martedi' le temperature diurne si manterranno su valori compresi tra 25 e 30 C nelle pianure venete e friulane, lungo le zone costiere centrali tirreniche e adriatiche, in Puglia e nelle isole maggiori. Altrove i valori diurni oscilleranno intorno tra 20 e 25C, punte piu' basse nei rilievi appenninici centrali, prealpini e nei settori alpini.

mappa

Mercoledi' 19 settembre 2018

Temperatura delle ore 12

Le temperature diurne di mercoledi' tenderanno ad aumentare al Nord e in lieve diminuzione sulle regioni peninsulari. I valori si manterranno sui 25 - 30 C su gran parte delle aree agricole e pianeggianti della Pianura Padana, in alcune zone costiere del Lazio, in Puglia e parte della Basilicata e sull'estremit della Sicilia e sul versante sud della Sardegna. Sul resto del territorio nazionale le massime oscilleranno tra 20 e 25 C con valori inferiori sui settori alpini, prealpini e appenninici.

mappa

Dati di base Mipaaf, Servizi Agrometeorologici Regionali e UGM

torna all'inizio del contenuto