1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Colonna di destra
Menu principale di navigazione

Menu principale di navigazione

  1. Ministero
  2. Notizie
  3. Politiche europee
  4. Politiche nazionali
  5. Controlli
  6. Prodotti DOP e IGP
  7. Ricerca
  8. OpenData
Contenuto della pagina
Bollettino di : venerdì 20 gennaio 2017
Aggiornamento dal lunedì al venerdì a cura della redazione CREA-CMA:
Stanislao Esposito (responsabile), M. Carmen Beltrano e Carla Todisco.
L'ondata di forte maltempo si è attenuata, le temperature stanno aumentando e le nevicate si sono quasi esaurite anche se sul medio versante adriatico e su gran parte del sud sono ancora presenti moderati fenomeni. Da domani una nuova fase di maltempo interesserà in un primo momento la Sardegna per poi coinvolgere successivamente anche altre regioni.
mappa

20 gennaio 2017



Pioggia cumulata dalle ore 18 alle 24

Durante le ore serali nubi sparse saranno ancora presenti su parte del centro, al sud e sulle isole con deboli fenomeni piovosi, sul medio versante adriatico, sui settori ionici e sui versanti orientali delle isole maggiori. Sulle restanti zone del Paese non sono attese precipitazioni significative.


21 gennaio 2017



Pioggia cumulata dalle ore 00 alle 24

Nelle aree agricole del nord e delle regioni tirreniche centrali le condizioni del tempo sono state, in questi ultimi giorni, più stabili. L'andamento meteorologico, anche nella stagione invernale, svolge un ruolo molto importante sullo sviluppo delle piante infestanti le colture agrarie. Sabato il cielo si manterrà sereno o poco nuvoloso al nord e sulle regioni tirreniche centrali mentre sulle restanti regioni saranno presenti nubi dense accompagnate da precipitazioni moderate sulle regioni adriatiche centrali, nelle zone interne della Puglia e in Basilicata. Sulla Calabria ionica e in Sardegna le precipitazioni saranno significative soprattutto sul versante orientale dell'isola dove si prevedono isolati nubifragi.
mappa

mappa

22 gennaio 2017



Pioggia cumulata dalle ore 00 alle 24

La giornata di domenica sarà caratterizzata dalla presenza di significativi fenomeni perturbati sulle isole maggiori e sulle regioni tirreniche centrali. Sui versanti orientali delle isole si prevedono piogge particolarmente abbondanti che potranno anche superare i valori cumulati di 100 millimetri. Precipitazioni più moderate interesseranno anche Abruzzo, Molise, Basilicata e Calabria. Al nord, salvo che isolati fenomeni in Liguria e Piemonte, non si prevedono piogge significative.


21 gennaio 2017



Temperatura delle ore 03

Le temperature della notte si manterranno sotto lo zero al nord e nelle zone interne e montuose del centro mentre sulle restanti regioni saranno comprese tra 0 e 5°C con valori anche di 10°C sul Gargano, sul Salento e sulle isole maggiori. Sui rilievi alpini le minime potranno scendere sotto i -10°C.
mappa

mappa

21 gennaio 2017



Temperatura delle ore 12

Nei riguardi dei cereali a ciclo autunno vernino è opportuno monitorare con una certa frequenza l'eventuale grado di infestazione degli appezzamenti poiché le specie spontanee, più adattabili all'ambiente, possono manifestarsi con tempi di emergenza decisamente più precoci. Sabato le temperature diurne saranno comprese tra 0 e 5°C al nord, nelle zone interne del centro, del sud e sulle regioni adriatiche centrali. Sulle restanti zone della Penisola e sulle isole maggiori le diurne si manterranno sui 10°C con valori anche di 15°C sul Salento e sulle zone costiere di Sicilia e Sardegna.


22 gennaio 2017



Temperatura delle ore 12

Le temperature diurne di domenica non subiranno variazioni significative ma si manterranno pressoché stazionarie rispetto ai valori registrati il giorno precedente.
mappa

Dati di base Mipaaf, Servizi Agrometeorologici Regionali e UGM