1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Colonna di destra
Menu principale di navigazione

Menu principale di navigazione

  1. Ministero
  2. Notizie
  3. Politiche europee
  4. Politiche nazionali
  5. Controlli
  6. Prodotti DOP e IGP
  7. Ricerca
  8. OpenData
Contenuto della pagina
Bollettino di : venerdì 24 febbraio 2017
Aggiornamento dal lunedì al venerdì a cura della redazione CREA-CMA:
Stanislao Esposito (responsabile), M. Carmen Beltrano e Carla Todisco.
Una nuova fase di maltempo sta interessando la nostra Penisola. Correnti perturbate, accompagnate da aria fredda, stanno circolando sulle nostre regioni settentrionali e centrali favorendo precipitazioni sparse con possibili nevicate sui rilievi, isolati rovesci e grandinate. Da domani la situazione meteorologica tenderà a migliorare al nord mentre i fenomeni perturbati saranno ancora presenti al centro e tenderanno a spostarsi al sud. I fenomeni piovosi attualmente in atto su alcune aree agricole stanno determinando un generale rallentamento delle operazioni agricole caratteristiche della stagione in corso.
mappa

24 febbraio 2017



Pioggia cumulata dalle ore 18 alle 24

Durante le ore serali il cielo continuerà a mantenersi irregolarmente nuvoloso con precipitazioni, mediamente comprese tra 10 e 20 millimetri, localizzate prevalentemente sulle regioni centrali. Al sud inizieranno a comparire le prime deboli precipitazioni.


25 febbraio 2017



Pioggia cumulata dalle ore 00 alle 24

La preparazione dei letti di semina ricorre tra le principali attività previste in questa stagione. Risulta necessario scegliere adeguatamente le varietà colturali anche in funzione della resistenza alle principali fitopatie. Nei campi dove le semine sono state già effettuate è utile affrontare il diserbo pre emergenza tenendo in considerazione la flora infestante normalmente presente nei diversi appezzamenti. Sabato il cielo si manterrà molto nuvoloso al centro e al sud con precipitazioni diffuse che risulteranno più abbondanti nelle zone interne del centro, sul versante adriatico centrale e nelle zone interne della Calabria. Al nord il cielo sarà poco nuvoloso con assenza di piogge significative.
mappa

mappa

26 febbraio 2017



Pioggia cumulata dalle ore 00 alle 24

La giornata di domenica sarà caratterizzata da cielo sereno o poco nuvoloso al nord, al centro e in Sardegna con assenza di precipitazioni significative. Al sud saranno presenti annuvolamenti consistenti con precipitazioni sparse che risulteranno più abbondanti sul Salento, sulla parte settentrionale e ionica della Calabria e sul settore meridionale della Sicilia.


25 febbraio 2017



Temperatura delle ore 03

Le temperature della notte raggiungeranno i 15°C in Puglia, in Calabria, in Sicilia e sulle coste tirreniche centrali e meridionali mentre nelle zone interne del sud, del centro, sulle pianure dell' Emilia Romagna oscilleranno tra 5 e 10°C con valori inferiori ai 5°C al nord e lungo la dorsale appenninica centrale e settentrionale.
mappa

mappa

25 febbraio 2017



Temperatura delle ore 12

Nei campi dove bisogna ancora seminare le temperature del terreno assumono particolare importanza per una corretta e regolare germinazione dei semi. In questi giorni i valori medi di temperatura del terreno oscillano intorno ai 8 - 10°C con valori più bassi nei comprensori agricoli dell'Italia settentrionale. Le piogge attese nell'aree agricole del meridione causeranno un temporaneo arresto delle semine. Sabato le temperature diurne raggiungeranno i 15°C sull'estreme regioni meridionali, sulle coste tirreniche, in pianura padana, sulla Sardegna meridionale e occidentale mentre in Sicilia, in alcune zone della Sardegna e del Salento potranno arrivare anche a 20°C. Sul resto del Paese le diurne oscilleranno tra 5 e 10°C con valori prossimi allo zero sui settori di montagna.


26 febbraio 2017



Temperatura delle ore 12

Le temperature diurne di domenica tenderanno a diminuire ma continueranno a mantenersi alte, oscillando sui 15 - 20°C, sulle isole maggiori, sull'estremità del Salento, della Calabria e sulle regioni tirreniche centrali. Sulle restanti zone le diurne saranno comprese tra 5 e 10°C con valori inferiori ai 5°C sulle zone di montagna mentre sui rilievi alpini potranno scendere sott lo zero.
mappa

Dati di base Mipaaf, Servizi Agrometeorologici Regionali e UGM