Naviga

Richiesta di convenzione

 

Il processo di richiesta e stipula della Convenzione per l'accesso ai servizi di Cooperazione applicativa erogati dal Mipaaf si articola nelle seguenti fasi:

a) RICHIESTA DI CONVENZIONE
L'Ente interessato alla fruizione dei servizi di cooperazione applicativa deve compilare in ogni sua parte il form on line di "Richiesta di Convenzione".
Nel form on line devono essere specificati i dati seguenti:
Denominazione dell'Ente (codice fiscale, sede legale, indirizzo PEC dellEnte e codice IPA (Indice delle Pubbliche Amministrazioni));
Rappresentante Legale (cognome, nome, codice fiscale, telefono, email, indirizzo PEC*);
Responsabile di Convenzione (cognome, nome, codice fiscale, telefono, email, indirizzo PEC*);
Referente tecnico (cognome, nome, codice fiscale, telefono, email, indirizzo PEC*);
Servizio selezionato tra quelli proposti per cui si richiede lAccordo;
Firmatario della convenzione se diverso dal rappresentante legale (cognome, nome, codice fiscale, telefono, email, indirizzo PEC*);
Provvedimento di delega (tipo, data e numero)
(*) Qualora non si dispone di indirizzi PEC personali, inserire quello dellEnte richiedente

Al termine di questa fase il sistema fornisce il modulo di richiesta, scaricabile in formato pdf, che dovr essere firmato digitalmente dal Rappresentante legale ed inviato via PEC alla casella seam2@pec.politicheagricole.gov.it

Il Responsabile della Convenzione, su delega del Rappresentante legale dell'Ente richiedente, viene preposto alla gestione dei rapporti e delle comunicazioni tra l'Ente e il Ministero e pu gestire il processo di stipula.

b) VERIFICA DI LEGGITIMITA' DELLA RICHIESTA
Il Mipaaf verifica la legittimit della richiesta trasmessa dall'Ente ad usufruire dei servizi standard di cooperazione applicativa. In caso di verifica negativa, viene inviata all'Ente richiedente opportuna comunicazione all'indirizzo PEC specificato nella richiesta. In caso di verifica positiva, l'Ente richiedente riceve lo schema di Convenzione precompilato.

c) PERFEZIONAMENTO DELLA CONVENZIONE
L'Ente, ricevuto lo schema di Convenzione precompilato, provvede alla sua sottoscrizione mediante firma digitale e alla restituzione della stessa al Mipaaf, tramite PEC.
Il Mipaaf provvede alla sottoscrizione mediante firma digitale della Convenzione, di cui restituisce, mediante PEC, una copia all'Ente richiedente. Contestualmente verranno fornite al Referente tecnico l'indirizzo (url) e le credenziali di accesso all'ambiente di test, al fine di predisporre e verificare il funzionamento della componente di interscambio.

d) ATTIVAZIONE E TEST INFRASTRUTTURA
Al termine delle verifiche congiunte in ambiente di test, il Mipaaf attiva i servizi oggetto dell'accordo fornendo le credenziali di accesso definitive al Responsabile della convenzione, indicato nella Richiesta.

Il Responsabile della convenzione preposto alla gestione dei rapporti e delle comunicazioni tra l'Ente e il Ministero per la gestione del documento convenzionale (tale figura potr seguire anche il processo di stipula dell'atto convenzionale su nomina del legale rappresentante dell'Ente richiedente).

Tutti i campi sono richiesti salvo dove espressamente indicato

Dati identificativi dell'Ente
ai sensi del D.M. 293 del 20/03/2015 Art.1 lettera p)
torna all'inizio del contenuto