Naviga

Comunicati stampa

Lollobrigida: sistema agricoltura vivace se struttura efficiente alle spalle 

(01.12.2023)

 

" fondamentale riuscire a difendere le Denominazioni. Le Indicazioni geografiche, infatti, attraverso una etichettatura e uno specifico protocollo raccontano quello che il rapporto corretto tra un sistema di produzione di qualit e il prodotto finale". Cos il ministro dell'Agricoltura e della Sovranit Alimentare, Francesco Lollobrigida, intervenendo alla cerimonia per il centenario del CREA a Susegana (TV) "100 anni della Regia Stazione Sperimentale di Viticoltura e di Enologia di Conegliano".

"Quest'anno -ha detto il ministro - l'agricoltura avr il massimo del sostegno economico mai registrato negli ultimi trent'anni: passiamo da 3,53 miliardi a 6,58 per gli investimenti. Il mondo dell'agricoltura dimostra di essere vivace e, con una struttura efficiente alle spalle, come ad esempio sul bando Pnrr per il Parco Agrisolare, riesce a sviluppare rapidamente progetti. Addirittura qualcuno aveva ipotizzato ritardi sulla realizzazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza: il Masaf, per, ad oggi ha anticipato e migliorato il raggiungimento del target proprio sull'agrisolare, producendo grazie al lavoro delle imprese agricole 1000 megawatt invece che i 250 previsti. Un risultato premiato dalla Commissione Ue con 850 milioni in pi".

Riguardo alle etichette, affrontato il tema delle modifiche proposte da Bruxelles, che potrebbero comportare la cancellazione di 50 milioni di etichette di bottiglie di vino. Il ministro Lollobrigida ha sottolineato di essere impegnato in Europa per non modificare il progetto iniziale. "Va fatta un'alleanza seria con le altre Nazioni produttrici di vino e di prodotti di qualit. Ci stiamo lavorando: gi a Vinitaly dovrebbero essere presenti quest'anno, su nostro invito, coordinato con la Francia, i ministri di altri importanti Stati, per proporre un patto a garanzia della difesa del vino contro le etichette allarmistiche", ha concluso.

torna all'inizio del contenuto