Naviga

Comunicati stampa

Inaugurato apiario al Masaf. Italia prima Nazione in Europa a ospitare arnie su palazzo istituzionale

(19.05.2023)

 

Da oggi l'Italia la prima Nazione in Europa ad ospitare su una sede istituzionale un apiario. stato inaugurato dal ministro dell'Agricoltura della Sovranit Alimentare e delle Foreste, Francesco Lollobrigida, in occasione della Giornata Mondiale delle Api del 20 maggio, il primo apiario della storia del Masaf.

"L'ape un elemento cardine per l'ecosistema. Volevamo che in questo ministero fosse inserito un elemento che fa percepire come la natura ci dia l'esempio. L'ape pur vivendo poco produce miele sin dal primo giorno, vive in comunit, produce cera, operosa e sente il senso della appartenenza. Tutti elementi che caratterizzano questo insetto come un esempio. Dobbiamo valorizzare anche la qualit italiana. C' una tipicit che dobbiamo difendere e tutelare", ha sottolineato il Ministro Francesco Lollobrigida.

L'apiario, che rientra nel progetto "Apincitt" ideato dalla Federazione Apicoltori Italiani e che prevede il posizionamento di anie sui palazzi istituzionali, composto da 3 arnie con 2 famiglie di api della famiglia della sottospecie ape italiana "Apis mellifera ligustica Spinola, 1806".
Per rendere l'ambiente pi sostenibile sono stati piantati dei fiori specifici apprezzati dalle api tra cui l'erica, il timo, la lavanda, il rosmarino, la salvia, e il trifoglio.

La Federazione Apicoltori Italiani avr il compito di monitorare le arnie ed eseguire il biomonitoraggio per analizzare la ricchezza della biodiversit e della qualit dell'aria di Roma, anche attraverso l'analisi del miele.
All'inaugurazione dell'apiario hanno preso parte il Sottosegretario con delega all'apicoltura Luigi D'Eramo, il Presidente della Fai Raffaele Cirone e una delegazione di studenti degli istituti agrari e alberghieri.

"Verso questa filiera c' da parte nostra una particolare attenzione", ha ricordato il sottosegretario Masaf, Luigi D'Eramo. "Tutelare le api significa tutelare e garantire la biodiversit e quindi le nostre produzioni e il Made in Italy agroalimentare. Dopo aver aumentato i fondi per il settore l'obiettivo comunicare sempre di pi il suo valore soprattutto ai pi giovani e proteggere e valorizzare le api e il miele italiani".

torna all'inizio del contenuto