1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione

Contenuto della pagina

Comunicato stampa


campo

Estirpazione vigneti: campagna 2010-2011
(15/11/2010)

Per rafforzare la politica di qualità nel settore vitivinicolo la riforma dell'organizzazione del mercato del vino prevede la concessione di incentivi all'estirpazione, indirizzati verso i vigneti obsoleti e di scarsa qualità.
In base al meccanismo previsto dal Regolamento Ce n. 555/08, ogni Stato membro ha trasmesso entro il 15 ottobre a Bruxelles le proprie richieste di estirpazione che hanno superato globalmente i fondi europei a disposizione (276 milioni di euro per la campagna 2010/11).
L'Italia aveva chiesto di estirpare, per la campagna viticola 2010-2011, circa 15.860 ettari di vigneti con un indennizzo dell'Ue pari a 137,48 milioni di euro.
Con il Regolamento Ue n. 1026/10 del 12/11/2010, sono stati fissati gli importi che i 14 Stati membri produttori di vino avranno per pagare le domande di premio di estirpazione 2010/2011 e, come si prevedeva, le domande sono state accolte nella misura del 59,622% degli importi chiesti.
Per quanto riguarda il nostro Paese, la dotazione assegnata è pari a euro 81.968.012 e si stima che si arriverà ad estirpare circa 9.500 ettari di superficie a vigneto.

Intanto, nella tabella sotto riportata vediamo quanta superficie è stata estirpata in Italia nei due anni precedenti e il finanziamento comunitario totale utilizzato, compresa la stima del 2010/2011.

Campagna viticola  Superficie estirpata (ha)  Premio di estirpazione (euro)
2008/2009                 11.571                                116.113.326
2009/2010*               10.741*                               101.615.367*
2010/2011**               9.500**                               81.968.012**

*dato da confermare entro il 31/12/2010.
**stima.

Il regime di estirpazione, stabilito del Regolamento sulla riforma dell'OCM vino, è quindi giunto al suo terzo ed ultimo atto. L'Italia vi ha contribuito con l'estirpazione di circa 31.000 ettari di vigneto (compresi quelli che estirperanno in questa campagna), riducendo in maniera significativa il proprio potenziale produttivo.